Lago di Garda

Last minute

Alberghi in evidenza

Previsione meteo

garda webcam

Pista ciclabile da Mazzano a Desenzano

Alla scoperta del lago di Garda in bicicletta

Un percorso in bicicletta adatto a tutti, da Mazzano a Desenzano, tra campagne, colline e vedute panoramiche sul golfo di Padenghe.

Lunghezza: Km 19
Tempo di percorrenza: Circa un’ora e trenta
Andamento: Aperto
Fondo: Asfalto e sterrato
Tipo di bicicletta: City bike, da strada, hybrid, Mtb
Grado di difficoltà: Per tutti.

Il percorso si stacca dalla ciclabile Brescia – Salò all’altezza della strada Mazzano – Molinetto. Si può parcheggiare l'auto a Treponti di Rezzato, poi si supera il semaforo in direzione di Desenzano e si attraversa la strada dopo cinquanta metri. La partenza, che sembra un passaggio carraio privato, è posta tra un canale e un negozio di antiquariato. Imboccata la ciclabile in pochi chilometri ci si riunisce con quella che viene da Brescia appena prima di un sottopasso. Si prosegue in direzione di Salò sino ad incrociare la strada che collega Mazzano a Molinetto. Sulla destra è collocato un tabellone con la planimetria dei percorsi. Prendere a destra in direzione del centro di Molinetto percorrendo la pista ciclabile che affianca la strada dopo aver sottopassato la tangenziale. Al suo termine dirigersi al semaforo ed attraversarlo verso la parrocchiale dedicata a Sant’Antonio, dalla semplice ma elegante facciata neoclassica disegnata dal pittore Luigi Basiletti.
Dirigendosi verso la località di Pontenove di Bedizzole si percorre, ponendo qualche attenzione perché la strada è aperta al traffico veicolare, quella che per secoli è stata una delle principali strade romane, la via Emila Gallica, che collegava Burdigola (Bordeaux) con Costantinopoli.
Dopo circa due chilometri arriviamo alla frazione Pontenove di Bedizzole, ove attraversiamo il bellissimo ponte in pietra a schiena d’asino, con edicola centrale realizzata nel XVIII secolo. Alla nostra destra, sulla sponda sinistra del fiume Chiese è collocata la medievale pieve dedicata all’Annunciazione. Il percorso prosegue, leggermente in salita, in direzione della frazione di Salago dove, all’incrocio con la strada per Ponte San Marco, imbocchiamo la ciclabile passando accanto ad un cascinale, che lasciamo alla nostra destra.
Siamo subito in campagna e possiamo pedalare in tutta tranquillità. Dopo un paio di curve e una leggera salita, la pista ciclabile si affianca alla seriola di Lonato che seguiamo sino allo stop sulla strada che collega Bedizzole a Ponte San Marco. Qui giriamo a sinistra per poche centinaia di metri sino alla prima strada a destra che imbocchiamo siamo di nuovo sulla ciclabile, e possiamo distrarci ad ammirare il paesaggio agrario dell’entroterra gardesano appena mosso da dolci collinette. Attraversata una strada di campagna il percorso si inerpica con una leggera salita sino alla località di Monteroseo. Alla fine della rapida discesa, prendiamo a destra sino all’attraversamento, ben segnalato, di una strada di grande traffico. Superatala con grande attenzione, riprendiamo la strada nei campi sino a Sedena di Lonato dove imbocchiamo a destra la corsia riservata alle biciclette sino al semaforo che ci consente di attraversare la strada principale.
Proseguiamo sul fianco della chiesa sino all’incrocio dove andiamo a sinistra e poi a destra per infilarci di nuovo fra i campi: siamo a ridosso delle colline moreniche gardesane e la pista è in leggera salita. In fondo al rettilineo la strada ridiscende, piegando sulla sinistra attorno alla collina, e ci porta velocemente sino allo stop sulla strada Lonato - Padenghe che attraversiamo.
Prendiamo la stradina – via Breda - posta alla sinistra di quella principale con le indicazione per Maguzzano e continuiamo a scendere sino all’attraversamento di una strada secondaria. Imbocchiamo la stradina in salita proprio di fronte e in poche centinaia di metri arriviamo alla rinascimentale abbazia di Maguzzano. Seguiamo a sinistra il muro dello storico cenobio sino al suo termine dove prendiamo a destra fra uliveti e macchie boschive. In questi ultimi tratti abbiamo potuto ammirare, in distanza, Padenghe e l’ampio golfo del lago di Garda.
Alla fine del percorso riservato ci troviamo sul fianco di una strada di grande traffico che lasciamo rapidamente prendendo a destra una strada nel bosco: è una strada in gran parte sterrata con una salita che merita di essere affrontata per ammirare il panorama del lago giunti nei pressi della sommità del monte Croce. Da qui la strada scende rapidamente sino alla periferia di Desenzano. Dalla città lacustre è possibile rientrare con il treno dalla omonima stazione ben servita da frequenti convogli o proseguire per Pozzolengo.

Per gentile concessione della Provincia di Brescia

Giudizi

(192 voti)

Tags

  • Mazzano
  • pista ciclabile
  • Desenzano
  • bicicletta lago di garda
  • mountain bike
I tuoi preferiti  
cancella tutti

Navigazione Secondaria

About us

P.iva 01764100226

Condividi